Yoga-Love-Fest-20-21-Giugno-Live-Streami

Programmazione in Live Streaming

domenica 20 giugno

Daniela-Marciano.jpg

9am – 10am
Daniela Marciano

HATHA YOGA: PRATICA PER IL SOLSTIZIO D'ESTATE

Celebriamo insieme il solstizio d'estate con una pratica in cui andremo a sciogliere e rilassare il corpo permettendo una graduale apertura, preparandoci ad accogliere la forte espansione in perfetta sintonia con questo momento dell'anno che generosamente ci regala una potenza prospera, immensa e abbondante.

Con la giusta intenzione l'invito è quello di lasciare andare tutti gli schemi e le paure senza chiudere e trattenere, ma al contrario aprirsi per accogliere, ricevere e lasciarsi raggiungere da questo infinita potenza positiva e luminosa.

In questo giorno dell'anno che segna l'inizio dell'estate, la terra sta espirando e il sole che è la massima espressione di luce nell'Universo, raggiunge la sua massima espansione, come un'unica essenza di luce che permea tutto, che unisce terra e cielo, è come il cuore pulsante del Cosmo che emana forze vitali, prana e le dona permettendo così la vita. Il sole è una manifestazione potente di energia maschile che ci porta al movimento e all'estroversione, affinché possiamo nutrirci di questa energia maschile dobbiamo prima svuotare e diventare ricettivi e accoglienti.

 

Durante il solstizio il Sole e la Luna si incontrano unendo e scambiando le loro forze come un “matrimonio alchemico”, con questa pratica richiameremo le qualità di queste forze opposte ma complementari allo stesso tempo, come il maschile e femminile, il donare e il ricevere, il sole e la luna , il fuoco e l'acqua, morbidamente passeremo da una posizione all'altra per ricreare questa “unione divina” in grado di generare energie ed influssi positivi e sentirci parte del Tutto, un'unione tra Cosmo e Natura.

Chiara-Chinmayi.JPEG

10.30am – 12pm
Chiara Chinmayi

LE 18 POSTURE DEL KRIYA YOGA

Il Kriya Hatha Yoga di Babaji corrisponde a una specifica serie di 18 posture trasmesse da Yogi S.A.A. Ramaiah a M.G. Satchidananda e sono il punto di partenza per lo studente di questo Kriya Yoga.

Adriana-Merella.jpeg

12.30 – 13.30
Adriana Merella

SUMMER FLOW

Una pratica per dare il benvenuto all’estate e per creare ed espandere l’energia che ci regale questa stagione. Attiveremo il nostro fuoco interno, agni, che si trova all’altezza del plesso solare dove risiede il terzo chakra. In ayurveda questa stagione è retta dalla costituzione Pitta e dagli elementi naturali del fuoco e dell’acqua. Un’energia calda, forte, fluida e molto attiva che andremo a lavorare con torsioni per massaggiare a depurare fegato, reni e aiutare a bruciare il fuoco digestivo. Lavoreremo con le asana di forza, specialmente nella zona addominale per sentirci rinvigoriti, equilibrati e pronti a tuffarci nell’estate!

Luca-Siddhartha.jpg

15.30 – 16.30
Luca Siddhartha

YOGARMONY

In questo corso, lavoreremo su tre principi del nostro essere: corpo, respiro e focus.

Nella pratica, l’intensificazione della consapevolezza del corpo stimola il cervello. Quindi viene indotto non solo il rilassamento fisico ma anche quello mentale.

Quando la consapevolezza viene ruotata più volte con la stessa sequenza, questo induce un flusso di energia pranica nel circuito neuronale del cervello.

Questo flusso pranico porta ad avere un’esperienza personale di rilassamento anche durante il movimento.

Michela-Granconato.jpeg

17.00 – 18.00
Michela Granconato

VINYASA FLOW

Una pratica dinamica e vivace in cui respiro e movimento diventano tutt'uno. Il focus sarà l'apertura e il bilanciamento di Anahata chakra, il chakra del cuore.

Lezione adatta a tutti i livelli.

Glenda-Viveki-Martins.jpeg

18.30 – 19.30
Glenda Viveki Martins

SET YOUR INTENTION

Una pratica dedicata a seminare un’Intenzione, ciò a cui aspiriamo, a cui ambiamo, o ciò che desideriamo lasciar andare, che non è più utile al nostro percorso di crescita… la direzione in cui l’Anima ci vuole condurre…

e attraverso semplici pratiche di Dharana (concentrazione) e Pranayama (controllo del respiro), andremo a nutrirla, alimentarla e coltivarla così che possa crescere, manifestarsi, risplendere e diffondersi in tutta la sua capacità di espansione.

 

Nello Yoga, l’Intenzione è detta Sankalpa, dal sanscrito:

San = convogliare l’energia verso la Verità più alta (in maniera completa e autentica);

Kalpa = voto, promessa.

 

Un impegno profondo con se stessi.

Una pratica dedicata a se stessi.

Introspezione e connessione, guideranno l’esperienza di ognun@.

 

Consigli per la pratica:

Rimarremo seduti in posa comoda per circa 30 min. quindi:

  • assicurati di essere comod@;

  • puoi usare un cuscino o un seggiolino da meditazione;

  • trova la posa che ti permetta di mantenere la colonna il piò possibile eretta;

  • scegli un ambiente calmo e tranquillo; se puoi abbassa le luci; spegni o silenzia cellulari, pc e qualsiasi dispositivo ti possa distrarre;

  • se porti gli occhiali ti invito a praticare senza;

  • relax & enjoy!!

Leli-Neeraja.jpeg

20.00 – 21.00
Leli Neeraja

ODISSI: DANZA CLASSICA INDIANA

L’Odissi è uno degli 8 stili di Danza Classica Indiana, proveniente dallo stato dell’Orissa. Originariamente era danzata dalle Mahari (donne che venivano consacrate al Tempio e dedicavano la loro vita a danzare per Dio) nel tempio di Jagannath, a Puri.

Questa danza è stata attentamente ricostruita e “riclassicizzata” nel ventesimo secolo grazie al l’arte e al lavoro di grandi Guru.

L’Odissi che conosciamo oggi ha una precisissima tecnica e viene presentata nei teatri, tuttavia si sforza di mantenere vive le sue radici devozionali e le sue qualità spirituali.

Le storie danzate sono spesso basate su poemi devozionali o scritture riguardanti le Divinità Indiane.

Richiede molta concentrazione, dedizione e disciplina ed è considerato uno yoga in movimento.

Libera-Pulici-Insegnante-Hatha.jpg

21.30 – 22.30
Libera Pulici

YOGA AL BUIO

Classe dedicata a chiunque voglia sperimentare le asana in una chiave diversa e abbandonare i punti di riferimento esterni per ricercare una connessione profonda e personale con corpo e mente.

Una pratica dolce da eseguire con gentilezza dove, attraverso i sensi, il tempo e lo spazio acquisiscono un nuovo valore.

Ai praticanti è consigliato creare un ambiente buio, spegnendo le luci o utilizzando una benda o un foulard per coprire gli occhi.

lunedì 21 giugno

Carla-Ciatto-108-Slauti-al-Sole.jpeg

7am – 8.30am
Carla Ciatto

108 SURYA NAMASKAR

…E ANCORA ESTATE

Pratichiamo insieme i 108 saluti al sole per celebrare il solstizio d’estate, salutando la primavera e rivolgendo lo sguardo all’energia e al calore del sole. Con l’aumento progressivo delle ore di luce, nei mesi invernali la natura si è preparata al risveglio, e la luce del sole ha ricominciato a crescere. Con il passato equinozio di primavera, giorno e notte hanno avuto la stessa durata, le giornate hanno poi continuato ad essere sempre più lunghe e la natura ha proseguito nel suo risveglio. Con il solstizio d’estate ci troviamo nel culmine delle ore di luce, con il giorno più lungo e luminoso dell’anno, per accogliere la rinascita e il rinnovamento che la natura invita a compiere.

Una profonda pratica di ascolto e movimento, intensa ed energetica ma dal forte valore simbolico e meditativo. L’energia generata dalla pratica di gruppo fa da supporto e sostegno durante tutta la sequenza, che è adatta a chi già pratica regolarmente, e durante la quale ognuno avrà la possibilità di prendere le proprie pause e di ricevere indicazioni e adattamenti adeguati al proprio livello.

Durante la pratica saranno intonati i mantra solari rendendo insieme omaggio a: Mitraya l'amico di tutti, Ravaye colui che risplende, Suryaya che ti rende vivo, Bhanave che illumina, Khagaya che si muove veloce attraverso il cielo, Pushne che dona forza e nutrimento, Hiranyagarbhayache ha i colori dell'oro, 
Marichaye il Signore dell'alba, 
Adityaya il figlio di Aditi la madre cosmica infinita, Savitre la madre della creazione, Arkaya colui che è degno di essere lodato, Bhaskaraya colui che conduce all'illuminazione.

Enrica-Bertazzo.jpeg

9am – 10am
Enrica Bertazzo

YOGA DEGLI ALBERI

Le piante ci accompagnano nel passaggio del solstizio d'estate, entriamo nella stagione che rappresenta l'apice della crescita, dell'abbondanza e della luce.

Pratica adatta a tutti.

Miranda-Secondari.jpeg

13 – 14
Miranda Secondari

VINYASA FLOW: SHIVA E PARVATI

Per questo solstizio d’estate la pratica sarà ispirata a due figure e alla loro unione: il dio Shiva e la sua consorte Parvati. Una pratica di Vinyasa Flow dedicata alla dualità e all’equilibrio tra maschile e femminile, notte e giorno, contrazione ed espansione, inspirazione ed espirazione...La pratica darà tempo al corpo e alla mente di entrare in relazione e unire queste due polarità che ognuno di noi contiene.

Manuela_Sommelle_Insegnante_Hatha.jpg

16.45 – 17.45
Manuela Sommelle

YOGA E AYURVEDA PER AFFRONTARE LA STAGIONE DEL FUOCO

Asana, pranayama e utili consigli pratici per mantenerci in equilibrio durante la stagione calda.
 

Con il solstizio d’estate, il Sole raggiunge il punto di altezza massima nel cielo, la sua esposizione e la forza del calore da esso sprigionato sono ai massimi livelli. In virtù di ciò abbiamo il riscaldamento di tutti e cinque elementi che compongono il creato; la terra, l’acqua, l’aria e l’etere che per loro natura sono freddi, e poi l’elemento fuoco che invece ha energia calda.

In un connubio indissolubile che lega l’uomo con la natura, il nostro organismo risponde ai cicli naturali delle stagioni. Basti pensare all’azione benefica che la luce solare in estate ha sul sistema endocrino, sulla sintesi della vitamina D e nel fissare il calcio nelle ossa. Ma nello stesso tempo non dobbiamo dimenticarci di idratarci bene per tenere sotto controllo l’equilibrio termico ed idrico del nostro corpo che con il calore tende ad alterarsi.

In Ayurveda potremmo assimilare l’elemento fuoco all’idea di trasformazione che avviene a livello cellulare, nei processi biochimici del corpo, nello sviluppo delle dinamiche mentali e nel percorso di cambiamento ed evoluzione del karma e quindi dell’anima.

Di conseguenza, nella stagione estiva dove questo elemento subisce forti stimolazioni, tutti gli individui, indipendentemente dalla loro costituzione psicosomatica (Prakriti) sono fortemente influenzati nelle normali funzioni vitali e quindi è buona pratica prestare attenzione al nostro corpo e svolgere alcune semplici azioni preventive.

Insieme ad una alimentazione sana e regolare, alcune pratiche di yoga possono aiutare a ridurre gli effetti della calura estiva come l’eccessivo caldo e l’iperattività del corpo  mente. Praticare in maniera lenta, profonda e consapevole, aggiungere pranayama rinfrescanti e pacificanti aiutano a compensare possibili disequilibri stagionali.

Barbara-Cavaliere.jpeg

18.15 – 19.15
Barbara Cavaliere

YONI YOGA

E' una lezione pensata per accompagnare la donna ad ascoltare il linguaggio ciclico del proprio corpo e scoprire come potersi riarmonizzare con il proprio ritmo interno, attraverso la pratica dello yoga.

Verrà introdotto il tema della ciclicità, per poi farne esperienza tramite una sequenza fluida di asana, pranayama e mudra e concludere con la meditazione della Yoni (grembo sacro femminile)

Marta-Sclafani.jpeg

19.45 - 20.45
Marta Sclafani

HATHA YOGA & PRANAYAMA PER LA PACE INTERIORE

Una pratica di asana classiche e pranayama tradizionali per ritrovare il silenzio interiore e la pace mentale.

Classe adatta a tutti.

Valentina-Ferraro.jpeg

21.15 – 22.15
Valentina "La Musifavolista"

MEDITAZIONE METTA

Una serata/incontro nella quale sedersi dentro noi stessi e lavorare, attraverso la meditazione, sulla qualità della gentilezza, sulla benevolenza, sulla non-avversione, con l'intenzione di alimentare e nutrire l'empatia propria della natura umana.

Conduce il viaggio Valentina "La Musifavolista".

Occorrente per la serata: supporto per la seduta (cuscino, zafu, mattonella e simili), cuffie o auricolari, un sorriso.

Facoltativo: incenso e luce soffusa.

Non è obbligatorio mostrarsi in camera, si può semplicemente inquadrare una candela accesa o un angolo della stanza.